Tante volte ci impegniamo a combattere i nostri punti deboli, a nasconderli, a domarli. Non faremmo meglio a non disperdere energie e a concentrarle invece sui nostri punti di forza?

In fondo quella che chiamiamo debolezza spesso non è che la nostra umanità, fatta di caratteristiche uniche e di naturalissime fragilità o sensibilità. Non è affatto detto che possa o debba essere tenuta a bada.

La forza poi è il nostro bacino di risorse e qualità, quello che dovrebbe darci sufficienti ragioni per affermare ciò che siamo.

Più che in lotta, i nostri punti di forza e debolezza dovrebbero trovare il modo per convivere. Il più serenamente possibile.

Proprio la loro armonia diventa la nostra! In effetti l’equivoco di fondo è che le debolezze siano una iattura della quale vergognarsi o avere paura e per cui provare un continuo disagio. E invece sono le nostre sfumature, la nostra storia.

Talvolta penso celino addirittura i nostri aspetti “migliori”: la dolcezza, magari.

Forse dovremmo imparare ad accettarci di più.

Accettarci per quello che siamo non vuol dire rifiutare i cambiamenti o i miglioramenti che possiamo fare ma capire che volerci bene è essenziale alla nostra crescita personale, alla nostra pace, alla nostra realizzazione.

In definitiva non siamo sempre da castigare e forse dobbiamo deciderci di valorizzarci, punti di debolezza inclusi.

Purtroppo spesso a metterci in crisi è un’idea, quella di avere qualche modello cui uniformarci. No, al massimo ci sono modelli che possono ispirarci ma nessuno che possa diventare una trappola o una gabbia.

Per me, da Donna over 50, è un punto di forza essere una Persona intera, con tutto quello che compone la mia personalità. E in qualche modo credo sia il caso, per tutti, di spogliarsi dell’ansia di non mostrare debolezze.

Non siamo infallibili, non siamo sculture di marmo, non siamo perfetti, non siamo fatti d’acciaio…e meno male!

Abbiamo spigoli, lati cedevoli, talloni d’Achille, complessità e magari contraddizioni. Perché non pensare che questa sia anche la nostra bellezza?