<Non sono abbastanza forte>, <non sono in grado>, <non fa per me>, <proprio non ce la faccio>.

Quante volte hai pronunciato una di queste frasi o qualcosa di simile? Certe volte sono espressioni assolutamente rispondenti alla realtà, altre volte sono l’irresistibile cedimento all’insicurezza, alla scarsa considerazione di sé, alla paura di non essere all’altezza delle situazioni.

TUTTO UMANO. Anzi UMANISSIMO.

Il punto fondamentale spesso è saper semplicemente chiedere aiuto. E questo vuol dire imparare a riconoscere serenamente che non siamo né supereroine o supereroi né abili o competenti in tutto. Facile vero?

Facile in teoria. In pratica so che non viviamo sempre pacificamente con le fragilità, con i dubbi, con le difficoltà, con i limiti. Ci chiudiamo magari a riccio nei problemi, teniamo dentro lo smarrimento, ci logoriamo in cerca di soluzione che già sappiamo di non avere.

Forse ti serve aiuto è un modo per dire che ci sono situazioni in cui non c’è altro da pensare che non sia una mano che arrivi in soccorso.

Oh, immagino possa scattare il terrore della delusione. Chiedere aiuto non significa riceverlo…però devo dire che 1)tentar non nuoce 2)libera dalla sensazione di non aver percorso ogni strada percorribile!

In definitiva chiedere aiuto è un comportamento maturo, consapevole, coraggioso, aperto. E pazienza, se la fiducia che riponiamo nell’altrui intervento viene tradita.

Riconoscere il bisogno di aiuto frequentemente è l’unica ancora di salvezza. Occorre rendersene conto e ricordarsene. Prescindendo dal fatto che si possa essere salvati, ci sottrae alla convinzione di essere incapaci e inadeguati.

Perché davvero a volte è impossibile farcela da soli e se nessuno ci aiuta non è una nostra responsabilità non riuscire a cavarcela!

Hai chiesto aiuto?

O hai scelto di star male in silenzio? Ti prego riflettici e cerca di fare quella domanda invece di soffrire soffocando il dolore. In qualche modo già sputare fuori la necessità allevia un po’ la pena…

Forse ti serve aiuto. Perché, credimi, a tutti serve. Più o meno, prima o poi.