Ad Hong Kong ho conosciuto Yun Juju e con lei tanti altri volti, tante altre voci, tante altre occasioni di umanità.

Così mi capita ovunque io vada. Così mi capita in aereo, con un taxista, in giro per una città.

Quando siamo in vacanza, più rilassati e desiderosi di visitare, curiosare, capire, credo sia più facile per tutti chiacchierare con uno sconosciuto, sorridere a qualcuno che incrociamo, apprendere qualcosa di nuovo da tutti. Di solito, nella nostra vita un po’ frenetica, ingessati nei nostri ruoli, presi dalle frequentazioni e dalle abitudini consuete, rischiamo di essere meno disponibili e men calorosi.

Non è una cosa bella, in effetti.

Talvolta ho la netta sensazione che la routine ci inaridisca, ci intimidisca, ci raffreddi. Mi rendo conto che fare le valigie e partire mi mette addosso brio. Mi accorgo che con le persone trovate qua e là in giro per il mondo, su una metropolitana, in un bar, in coda al museo, provo sempre lo slancio di un saluto, di una paura, di un gesto di umanità.

Penso che i nostri schemi mentali, i nostri percorsi di ogni giorno, i nostri affanni, ci facciano chiudere un po’ a questa splendida opportunità che è la storia di ogni persona che fa un piccolo tratto di strada con noi.

Sembra quasi che lontano dalla nostra mappa possiamo spogliarci, allentare i freni, esprimerci con totale spontaneità…

Forse ci sentiamo fuori dalle responsabilità, dai giudizi, dalle convenzioni.

In realtà da tutte le relazioni, da ogni scambio, da un occasionale momento di socializzazione, possiamo trarre allegria, forza, energia, spunti. Potremmo sempre dare e ricevere qualcosa. Anche solo una battuta, una risata, una gentile informazione, creano piccole scintille di armonia.

Del resto questo spirito alleggerirebbe molto qualsiasi stanchezza e qualsiasi tensione. Il tesoro del confronto, della condivisione, della sensibilità, è pura magia. Ecco, se proprio devo formulare un proposito per il 2019 scelgo questo: l’idea di essere Mollia Style ovunque e comunque. Con tutta l’anima glamour cuore e cervello cui tengo infinitamente. Desidero provare. Provare questa libertà e questa ricchezza.

Sono o non sono cittadina del mondo, Donna tra le Donne, paladina di un lifestyle del BEN-ESSERE? E allora la mia autentica missione parte da qui. Dalla prova della libertà!

Volete farla anche voi?