Se l’età porta riflessioni importanti, questa è una di quelle. Insomma INNAMORARSI è una cosa meravigliosa, importante, profonda, trascinante. Innamorarsi è l’attimo della scintilla che scocca e ci travolge di energia. Innamorarsi è vita!

Ecco, in effetti credo che sia una specie di test, il verbo innamorarsi.

Indipendentemente da ciò che dice l’anagrafe, siamo giovani fino a quando ci innamoriamo. Perché innamorarsi è inizio, partenza, carica, senso di forza, motivazione. Perché innamorarsi è un cuore che batte all’impazzata di felicità.

Non alludo necessariamente ad innamorarsi di un uomo o di una donna, non penso sia qualcosa che vale solo nella prospettiva di coppia anche se, certamente, innamorarsi di qualcuno -a qualsiasi età- è sempre qualcosa di fantastico.

Penso ci si possa innamorare di un paesaggio, di un lavoro, di un hobby, di una nuova amicizia, di un’esperienza, di una filosofia di vita.

Innamorarsi nel senso di tuffarsi, di inebriarsi, di dedicarsi.

Credo sia il vero segnale dell’età del nostro spirito, no?

In effetti quando ci innamoriamo perdutamente di qualcuno o cosa riapriamo tutte le porte e i recettori, scateniamo il nostro entusiasmo, riconosciamo fiducia e voglia di presente e futuro. Per ciò di cui ci innamoriamo riacquistiamo immediatamente il valore del tempo!

Non stiamo lì a dirci che non è più momento, non vediamo limiti, non ci torturiamo con l’idea che possa risultarci impossibile. Macché. Entriamo a capofitto in modalità occhi a cuoricino, ci sciogliamo e ci lasciamo assorbire da quella bellezza, da quel piacere, da quello stimolo.

Innamorarsi è la conferma che ci siamo, in pienezza. Con l’animo pronto.

Innamorarsi è come un risveglio da qualsiasi torpore.

Innamorarsi è una benedizione.

Ma capita solo ai longevi e ai fortunati? No, capita anche ai sognatori irriducibili. Quelli che non si arrendono mai. Quelli che rendono onore alla vita sempre.

Come disse Marcello Marchesi, l’importante è che la morte ci trovi vivi.

Essere vivi vuol dire nutrire curiosità, coltivare speranze, conservare desideri. Se abbiamo in circolo tutto questo, ci può succedere. Ci può succedere di innamorarci. Innanzi tutto di noi stessi e della nostra apertura alla vita e poi di chiunque e di qualsiasi cosa o situazione.

Innamorarsi è come avere in tasca un balsamo che lenisce, cura, rinvigorisce. Innamorarsi è un asso nella manica! Innamorarsi è l’occasione cui non dire mai no.

Ogni giorno è un nuovo giorno e in ogni nuovo giorno può entrare uno spiraglio di luce, un’emozione incandescente, una scoperta sorprendente, una ragione irresistibile per farci trovare presenti e vispi.

Ogni giorno dunque possiamo innamorarci. Questa sensazione è magica, vero?

Nessuno è escluso, ne sono sicura, a condizione che non si rassegni, che non chiuda gli occhi, che non si tarpi le ali.

Insomma non ci resta che lasciarci folgorare.