È un appuntamento al buio, la vita di coppia. Non sai mai come andrà realmente. Nonostante i buoni propositi.

Perché loro, appunto perché si chiamano propositi, non è detto che in pratica ci vedano davvero solerti e brillanti. Diciamolo. Quando il romanticismo e la passione vengono presi a gomitate dalle corse quotidiane, dai piccoli e grandi problemi, dalle scaramucce e dall’inesorabile incombenza delle abitudini, siamo tutti a rischio. A rischio noia, a rischio disattenzione, a rischio incomprensioni.

A remarci contro è la natura stessa. Azzardando una sintesi, Lei e Lui si contendono il piedistallo e la ragione. Tra moglie e marito non mettere il dito è tra i detti popolari più insindacabili del mondo perché alle dinamiche universali si sommano quelle peculiari: insomma l’alchimia di coppia è quasi un fatto unico, che sfugge a qualsiasi tentativo di logica, che non si spiega e non si giudica…

Però una piccola, minuscola, regola sovrana il Mollia Style si è ficcato in mente di trovarla: il rispetto! Mica la parola, abusata e improvvisata. Il rispetto autentico e profondo. Quello che è come l’olio per gli ingranaggi meccanici: fa filare più o meno tutto. Già, il rispetto è capace di mantenere sempre vive l’autoironia e la sincerità.

Se lei e lui maneggiano più facilmente la risata e la complicità del coltello e dell’egoismo, la routine è già in discesa!

Certo potremmo fare di più e meglio: magari tenere fisso l’auricolare con La cura dell’eccelso Battiato a illuminarci i pensieri e le azioni “perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te…”. Ecco, quale marito o moglie non vorrebbe sapersi nel nostro cuore con questo mantra?

Il guaio di essere umani è che una certa vaga tendenza ad attorcigliarci sul nostro ombelico, a trascurare, a rimandare, a dare per scontati i sentimenti, è lì pronta a tenderci la trappola.

E allora? Allora ho un paio di idee, buone per tutte e tutti.

La prima è un concentrato di onestà, umiltà, consapevolezza e volontà di rimediare. Ovvero le scuse. Scuse sentite. Per tutte le volte che ho trascurato, che non ho compreso, che ho tardato, che ho mancato: scusami Dobermann. Ti chiedo di credere alla mia inguaribile essenza di Donna che ama essere il centro del tuo riflettore, che ti vuole cavaliere ad oltranza, che ha una dignità esuberante e un appassionato approccio al lavoro e alle giornate che talvolta ti sottrae tempo e affetto, ma che davvero ti vuole un bene immenso e ti stima incondizionatamente.

Suvvia, non viene anche a voi il desiderio di porgerle?

Forza!

La seconda è ancora più Mollia Style!

È un appuntamento periodico con il coming out, con le paturnie, con le riflessioni, con le geniali ricerche di formule possibilmente magiche per la felicità di coppia, con la comicità delle scenette familiari più o meno tipiche.

Troviamolo, questo modo per confrontarci, Donne e Uomini. con la serenità di questo lifestyle del glamour cuore&cercello che può metterci a nudo con intelligenza, sensibilità, buon gusto!

Ci state?

                                                                                                                                                Appassionatamente

                                                                                                                                                      Antonella