Quante volte ci alziamo ‘con il piede sbagliato’?

Quante volte una ‘giornata no’ al lavoro ci mette di cattivo umore?

Quante volte ci capitano le giornate in cui ci sembra ‘vada tutto storto’?

Quante volte qualcosa che non gira per il verso giusto ci fa vedere tutto nero?

Quante volte ci lasciamo travolgere da un’insoddisfazione, da un intoppo, da una situazione critica, fino ad avvilirci e a levarci allegria per qualsiasi meravigliosa altra cosa ci accada?

Quante volte abbiamo detto o sentito dire ‘la vita non è facile’?

No, non lo è. Forse.

Certamente spesso non la aiutiamo!

Io lo confesso. Combatto quotidianamente la mia battaglia contro la demoralizzazione.

Ma il Mollia Style è una missione speciale e mi sta insegnando molto, moltissimo. Anche a fermarmi e a prendere in mano la bilancia.

È la bilancia dei pro e dei contro.

Un esercizio strepitoso, ve lo garantisco!

Potete farlo mentalmente, come rimedio d’urgenza, come pronto soccorso quando sentite che state barcollando e siete a un passo dalla voragine dello sconforto.

Il metodo ideale però è quello un pochino più impegnativo ma sicuramente più profondo e accurato.

Vi servono:

un po’ di quiete intorno

carta e penna

Scrivete da una parte i pro e dall’altra i contro. Quello che va bene e quello che va male nella vostra vita. Gli aspetti positivi e quelli negativi della vostra occupazione, di una situazione, di un periodo. Tutto quello che è motivo di contentezza e quello che invece è motivo di turbamento per il vostro morale.

Non voglio banalizzare gli affanni, credetemi. Tanto meno mi permetterei mai di non portare rispetto e comprensione a chi vive ogni giorno drammi veri. Anzi, proprio per questo mi piace riflettere sui pro e contro e spingere la bilancia del buonumore.

Spesso siamo noi a far vincere i contro.

Spesso siamo noi a dimenticare o trascurare i pro.

Spesso siamo noi a non essere abbastanza attenti e grati a tutto ciò che di bello abbiamo, vediamo, ci capita.

Spesso siamo noi a dare troppa importanza a quello che ci rema contro invece di pensare a quanto è stupendo navigare.

L’esercizio della bilancia, spesso, ci farà rispuntare il sorriso. Ci darà il fantastico peso dei pro di cui essere felici. Qualche volta, se siamo fortunati, ci farà anche ridere di quel leggero e smilzo contro che tanto ci infastidiva!