Avanti con le Donne che ripartono! Donne che ho deciso di presentare nel Mollia Style perché sento glamour cuore e cervello. Donne che si inventano e si reinventano senza mollare mai…

Pandemia e lockdown hanno generato non pochi problemi a molti settori ma è indubbio che uno di quelli più colpiti sia quello del turismo. Stiamo riaprendo gli orizzonti ma fatichiamo a comprendere come e quanto il settore riuscirà ad affrontare i prossimi mesi.

Sapete bene che sono una viaggiatrice “incallita” e che ho sofferto molto lo stop ai miei voli e alle mie mini vacanze in giro per l’Europa e per il mondo. Non posso che fermarmi ammirata ad osservare la forza di chi nei viaggi non trova solo piacere ma anche la sua attività e la sua fonte di reddito.

Una è sicuramente Silvia, Silvia Ceriegi di Trippando, che è riuscita in pochi anni a diventare blogger a tempo pieno.

Silvia scrive appunto in particolar modo di viaggi e fa consulenze a privati e piccole aziende, soprattutto nell’ambito del turismo. La sua laurea in chimica industriale? Non l’ha messa nel cassetto, l’ha invece fatta fruttare traendone metodo, disciplina e creatività. Dice di sfidare l’idea che le blogger siano soltanto giovani, alte e bionde…lei ha 41 anni, è bassa, ha una testa di ricci ribelli, due figli.

(Cara Silvia, io ne ho 56 e stiro i capelli riccissimi).

Per Silvia il lockdown è stato un tuffo nel vuoto: le visite al blog sono crollate, è saltato il Blogging Camp (evento per blogger che organizza una volta l’anno in Toscana) e tutti i suoi programmi di viaggio e editoriali si sono bruscamente arrestati. Non poteva neanche più andare al bar a studiare le persone (quelle che ha raccontato nel suo libro “I caffè della libertà”).

Si è dunque arresa?

No, ha studiato le esigenze degli italiani attraverso i social network e si è accorta che avevano bisogno di idee su cosa fare costretti a casa. Così è nato lo “Speciale Coronavirus”, una rubrica in cui dare appunto spunti, consigli e indicazioni e raccontare belle storie di persone che avevano trovato un modo per rialzarsi e reinventarsi…Del resto anche lei è tra quelle belle storie perché si è buttata a capofitto nel suo progetto su libri e viaggi (o viaggi e libri!) con un canale YouTube. Non si può viaggiare o è più difficile? E allora lei crede si possa scegliere di farlo con la fantasia, con la lettura, intrattenendosi in una chiacchierata con un autore, respirando una città attraverso i suoi libri.

Insomma Silvia Ceriegi è una che, anche in tempi difficili, vede il bicchiere mezzo pieno…e magari di buon vino!

Sa benissimo che il futuro è un’incognita, è pronta a navigare a vista e a dedicare la sua estate a raccontare i luoghi che ha vicini. Abita sul confine tra le province di Pisa e Lucca e già può godere di ottimi input ma è la Versilia che ha più nel cuore. Quest’anno costituirà, con ogni probabilità, la sua unica meta estiva. Non male, vero? Attraverso il suo blog e i suoi social potremo godercela un po’ anche noi. Ma soprattutto possiamo goderci subito il suo entusiasmo, la sua carica, il suo ottimismo. E una lezione…in tutto c’è un risvolto che possiamo cogliere.

In effetti il punto-chiave della ripartenza di Donne come Silvia è proprio la capacità di esplorare nuove modalità per non perdere lavoro, sogni, desideri. Brava, Silvia, hai molte risorse di cui essere fiera.