Per questo post ringrazio Rosanna, musa ispiratrice.

La regola è inossidabile e insindacabile: le persone che si piacciono conquistano!

Non parlo di presunzione, sia chiaro. Alludo a quella splendida condizione di serenità che si raggiunge quando siamo in pace con noi stessi.

Piacersi in effetti non significa trovarsi ‘perfetti’. Vuol dire volersi bene, raggiungere una magnifica accettazione di sé.

Difficile?

Molto, talvolta proprio arduo. L’autostima è uno dei percorsi più in salita che conosco. E capita eccome di vedersi come un concentrato di bruttezza, fallimenti e errori!

Spesso è un percorso che è impossibile compiere da soli. Ma molte volte possiamo farcela, rimboccandoci le maniche e i pensieri. Soprattutto noi, over 50. Noi che non abbiamo più tempo ‘da perdere’ ma uno splendido tempo da vivere.

Dobbiamo proprio farci l’occhiolino e stringere un patto d’acciaio.

Smetterla di lagnarci.

Finirla di essere tremendamente severi con noi stessi.

Passare in rassegna i pregi e valorizzarli.

Prendere i ‘vizi’ con dolcezza per ammansirli se riusciamo o per conviverci al meglio se sono proprio tenaci.

Essere più indulgenti non equivale a rinunciare a migliorarci, semplicemente ci mette in condizione di relazionarci con la nostra identità in maniera più morbida, positiva, costruttiva. Ci rasserena e sgonfia un bel po’ delle nostre tensioni. Non siamo poi così male, quando finalmente ci guardiamo con occhi meno critici!

Succede anche agli Uomini ma noi Donne sappiamo essere proprio nemiche feroci, di noi stesse.

E allora il pronto soccorso può essere la  parolina magica:

osare. Sì, forse ci sono cose che ci siamo negate perché credevamo non fossero alla nostra portata. Magari un banalissimo vestito, un trucco, un taglio di capelli oppure una scelta più importante. Provare, rompere lo schema nel quale ci siamo messe, darci un po’ di fiducia, è un passo essenziale.

Non diventeremo più belle, più brave, più intelligenti, saremo noi stesse! E questo, senza dubbio, si leggerà nel nostro sguardo, nella nostra voce, nella nostra andatura, in casa, sul lavoro, con gli amici. Saremo disinvolte. Sicuramente meno cupe e più simpatiche. Avremo una nuova tenerezza e un nuovo entusiasmo. Non credete forse che tutto questo ci farà piacere moltissimo?

Sì, ne sono sicura.

Avremo il piacere di scoprirci, di donarci. Ci concederemo l’allegria e la diffonderemo intorno a noi.

Io, ve lo rammento, sono work in progress. Il Mollia Style è il laboratorio della trasformazione!