Tante volte pensiamo che un abito lungo sia poco adatto come outfit da giorno oppure immaginiamo che una trasparenza non si addica al guardaroba da lavoro o, ancora, che certi colori, certi modelli o certi dettagli facciano automaticamente “look da sera”.

Tante volte non ci sentiamo a nostro agio elegantissime oppure non osiamo indossare una mise ricercata se non abbiamo un’occasione particolare.

L’asso nella manica è sempre il FREE CHIC!

Non è casual e non è un classico raffinato, è l’abbigliamento con il quale siamo preparate a tutto. Possiamo andare in ufficio, fermarci a fare la spesa, trovarci a un aperitivo con gli amici, andare a cena con la famiglia.

È il look del glamour cuore e cervello. Più che fashion, forever cool.

Ecco, sdrammatizzare è un verbo che ci fa fare pace con lo specchio. Non è affatto un caso che ci siano pezzi come il chiodo di pelle o il giubbotto di jeans che la storia racconta come passepartout.

Aiutano! Ci danno subito un tocco disinvolto e pratico. Ci fanno sentire meno “rigide”. E spesso rallegrano anche l’occhio, no?

Del resto possiamo giocare in molti modi, con stile e buon gusto. Basta uscire dallo schema degli abbinamenti standard. Chi ha detto che le sfavillanti paillettes si portano soltanto a feste e party? Chi ha detto che una splendida camicia di seta non si accompagni fantasticamente a un comodo paio di pantaloni sportivi? Chi ha detto che gli anfibi stonano con i vestiti che luccicano?

L’aspetto superlativo del free chic è poi che ci lascia libere di esprimere la nostra personalità. Più stiamo bene nei nostri panni, meglio ci muoviamo nel tempo e nello spazio. E allora sdrammatizzare non rompe soltanto le righe, ci dona qualcosa di esclusivo!