Capita a tutti, di sentirsi incattiviti dagli eventi e dalle esperienze negative.

Capita a tutti di nutrire sfiducia, di provare delusione e stanchezza.

Capita a tutti di criticare e lamentarsi.

Il rischio è che diventi abitudine, il rischio è che il malanimo si impossessi di noi. Una deriva che diventa atteggiamento mentale di diffidenza, di disincanto, di svogliatezza. Un po’ l’atteggiamento di chi è CONTRO. In effetti dietro l’angolo l’insidia è proprio quella di diventare persone che vanno contro: che si lagnano, mai contente, pronte a opporsi a tutto quasi per partito preso. Forse come una difesa, chissà.

Io guardo chi sta con l’amore, invece. Chi ama quello che fa, chi mette amore in ogni cosa, chi ama i rapporti umani, chi ama la natura, chi ama le occasioni. Chi sceglie di mettere energie PRO. Pro qualcuno o qualcosa che, in sostanza, diventa pro vita.

I cattivi pensieri sono come la rabbia. Ci fanno male e portano male.

I buoni pensieri generano luce. Ci fanno stare meglio con noi stessi e con gli altri.

Sebbene non sia facile per nessuno, sono convinta che sia una scelta. Una scelta che possiamo fare e che può dare grandi frutti.

Se c’è una soluzione perché ti preoccupi?

Se non c’è una soluzione perché ti preoccupi?

(Aristotele)

A questa lezione si fa di solito riferimento in merito all’approccio ai problemi dei quali ci crucciamo ma vale anche nel pro e contro. Talvolta in effetti sono le pene, i problemi, le preoccupazioni, ad offuscare il nostro umore, a renderci guardinghi, a innervosirci, a farci diventare pessimisti. A sentirci in lotta contro tutto e tutti. L’amore invece, in tutte le sue forme, è uno stimolatore di generosità, di ottimismo, di entusiasmo, di positività.

Non penso a un amore di coppia o, almeno, non soltanto a quello. Penso all’amore come disposizione d’animo, come sentimento universale! È il motore più potente che esista ed è anche la nostra occasione per Essere PRO perché la vita vuole questo: la nostra disponibilità a suo favore!