Arrivano inesorabilmente, i saldi. E con loro la molla all’acquisto. L’idea del risparmio non può lasciarci indifferenti, lo sappiamo. Del resto però dovremmo anche sapere che spesso l’onda dei saldi finisce nel guardaroba di ciò che indossiamo poco o nulla.

In effetti siamo indotti a uno shopping non sempre necessario e non sempre lucido. Prendiamo il capo che sembra così conveniente da essere imperdibile e poi ci accorgiamo che non fa al caso nostro, che trabocchiamo di doppioni, che continua a mancarci quel maglione che abbiamo lasciato in vetrina a novembre o a dicembre e di cui ora non c’è più neanche l’ombra.

Altro errore spesso fatale è quello di comprare il vestito alla moda perché il cartellino ha su un mega sconto perdendo di vista il fatto che non ci calza a pennello, che non abbiamo niente con cui abbinarlo decentemente, che non rientra affatto nei colori e nei modelli dei nostri gusti. L’impietoso specchio di casa ci restituisce alla realtà e ci avviliamo.

Non abbiamo fatto un affare!

La verità è che dobbiamo rimanere saldi…saldi nelle scelte cool. Dobbiamo avere ben chiaro sempre che è il nostro stile a dover scegliere. Possiamo soprassedere solo alla pura necessità insomma dire sì al cappotto se è proprio da sostituire o alla mise ultra chic per una imminente circostanza speciale, per il resto dobbiamo rimanere ben saldi nel nostro glamour cuore&cervello.

Come trattenersi dall’incetta di vestiario e affini in epoca di maxi offerte?

Magari facendosi un piccolo elenco di ciò che davvero desideriamo cercando di dettagliarlo in modo da farci da bussola: non gonna ma gonna corta nera, ad esempio. Questo dovrebbe indirizzarci senza troppe distrazioni quando vaghiamo tra vetrine e negozi.

Possibilmente facendoci accompagnare nello shopping da un obiettivo occhio amico: qualcuno che ci tenga simpaticamente in riga insomma!

Immaginandoci subito nella nostra realtà con l’outfit che abbiamo messo nel mirino: pensandoci al lavoro, in gita fuori porta, al ristorante o al supermercato, esattamente vestiti con i capi per i quali stiamo aprendo il portafoglio. Sicuri che fanno al caso nostro?

E comunque, su tutto, provando. Provare vuol dire guardarsi attentamente, muoversi, camminare, verificare di sentirsi a proprio agio, controllare che non ci siano difetti o sorprese che potrebbero farci maledire la spesa.

Quindi l’appassionato, audace, vivace Mollia Style invita a rinunciare di infilarsi in un vicolo dove si nasconde una bizzarra bottega che potrebbe regalare l’abito da mille e una notte? Aiuto, questo no!

Insomma il fiuto affinato del lifestyle di lungo corso non è per lo shopping selvaggio ma non può davvero trascurare l’incanto di certe fantastiche opportunità…

Non resta che tirar fuori dal cappello la carta cool. Ecco, la personalità deve farla da padrona. Deve essere lei e solo lei a dirci se quelle scarpe, quei pantaloni, quella camicia devono finire dritti e filati nella nostra dotazione. Nessun cedimento alla lusinga del momento o del ‘ce l’hanno tutti’. Decidiamo noi <cosa fa figo>.

 

                                                                                               Appassionatamente

                                                                                                        Antonella