Parafrasando Fiorella Mannoia e la sua straordinaria “Quello che le donne non dicono”, penso a quello che invece diciamo!

Ci sono Uomini persuasi che siamo logorroiche, petulanti, addirittura pettegole, per definizione. Come se le Donne nascessero per natura con la parola di troppo.

È vero? È sempre così?

Tendo a credere sia questione di carattere e non sono affatto incline a generalizzare sulle caratteristiche standard per sesso.

L’argomento però è simpatico e allora dico la mia!

Mi capita eccome di vedere Donne loquaci e Uomini ascoltatori più o meno attenti, di sentire chilometriche e articolate domande femminili e risposte maschili espresse a monosillabi. Abbiamo davvero la mania del dettaglio?

Non è infrequente che una Donna racconti tutto il tortuoso percorso di un pensiero e quando arriva al nocciolo l’Uomo -già del tutto distratto, assorto in altro o mortalmente annoiato- risulta completamente spiazzato. Sentiamo di dover giustificare un pensiero narrando perché e come l’abbiamo maturato?

Non posso negare che succeda che una Donna descriva stati d’animo e sensazioni con fiumi di riflessioni, paralleli, ipotesi, collegamenti e un Uomo invece contenga il suo sfogo in un fluido e diretto “sono stanco, ho lavorato troppo”, “ho mal di testa”, “non ho voglia di andare al cinema”. Siamo convinte che un concetto vada trasmesso con tutti i corollari del caso o che sia più efficace e comprensibile esporre le ragioni di una scelta, di un umore, di un muso lungo?

Ecco, forse le domande contengono la risposta.

Alle Donne probabilmente piace <spiegare>.

Perché?

Probabilmente per molti motivi. Diversi per ciascuna.

Credo comunque che alle Donne piaccia la conversazione in termini di confronto. Si aspettano un partner che dimostra di seguire il filo del discorso, che interagisce, che ha a cuore quei passaggi mentali che ci sono cari, che come noi elabora le vicende attraverso le parole.

Desideriamo ‘mettere al corrente’ non di un fatto ma di tutto l’insieme delle nostre percezioni sul fatto. Significa parlare troppo?

Nella realtà può darsi che la lingua delle Donne sia incline all’uso che le è proprio e che invece gli Uomini facciano più fatica a raccontare, a scendere tra le pieghe delle vicende, a manifestare compiutamente tutta la serie di impressioni che vivono mentalmente.

Sapete poi che c’è? Gli Uomini talvolta liquidano tutto con poche parole per paura della raffica di domande che gli arriva addosso se si sbilanciano di più!

Perché? Perché le Donne approfondiscono tendenzialmente tutto. Perfino la composizione dello smalto per le unghie può essere oggetto di infinite chiacchierate e meditazioni. Alle Donne non sfuggono le sfumature, piacciono i risvolti. Le Donne si infilano tra le pieghe, misurano ogni cosa. E talvolta sono anche parecchio impetuose, no?

Diciamolo, abbiamo proprio voglia…voglia di non starcene zitte!

Che ne dite, Donne? Vi sentite con la favella abbondante o siete taciturne?