La conoscete la <regola dell’amico>? A me l’ha svelata, appunto, il caro amico Pier!

Quando Lei vede Lui come un amico, Lui ha poco da sperare, coccolare, inseguire e corteggiare.

La regola vuole, insomma, che quando alla Donna non scatta ‘l’attrazione biblica’ il rapporto tra Lui e Lei non può che restare una fraterna e tenera complicità d’intelletto.

Quando e da cosa si capisce? Subito e dal fatto che Lei sfoghi e confidi ogni pensiero, ogni tristezza, ogni sogno, ogni dolore, ogni attimo di quotidianità. Nascono così, le relazioni destinate a non raggiungere la soglia del piacere passionale. E così sono destinate a continuare. Con Lei che si fida e stima Lui e Lui che fa sogni irrealizzabili.

Telefonate, cene cameratesche, interminabili chiacchierate. E magari pure tanti complimenti, tanti abbracci, tante risate. Ma niente che assomigli a un groviglio di amorosi sensi.

Se Lui non accende la fiammella al primo incontro non l’accende più. Lei lo infila con determinazione nella rubrica delle amicizie.

Come può Lui farle cambiare idea? Semplicemente non può.

E rischierebbe di incrinare ogni affetto e legame al più soave dei tentativi di approccio approfondito…

Da cosa deriverebbe tutto ciò? Da una sorta di sovra-regola aurea: le Donne che inquadrano un Uomo come possibile partner adottano un altro atteggiamento, non fanno entrare Lui nella loro vita come amico e sfoderano anzi le loro armi di femminilità e mistero.

Se Lui è solo invaghito e la Donna del desiderio è perfetta anche come amica può attendere che l’infatuazione svanisca, con il tempo o con un altro richiamo più forte e, naturalmente, corrisposto. Se è a rischio innamoramento fa bene a prendere le distanze e a cercare di dimenticare il frutto proibito.

L’uomo il risvolto intenso lo mette sempre in conto. La Donna no.

Questa è la <regola dell’amico>. Quella che Pier ha spiegato a me e ad Andrea, il quale ancora spera che Pier sbagli…Questa è la <regola dell’amico>, proprio quella della canzone degli 883 “proprio perché sei amico non combinerai mai niente, mai niente, niente mai”…

Vale davvero sempre per tutte?

Sarebbe interessante approfondire! Qualcuna o qualcuno ha qualche esperienza diversa da raccontare?

Aggiungo: c’è pure qualche Uomo che con le amiche esclude l’eventualità di cedere a un flirt?