Domina le passerelle, la pelliccia ecologica. Quest’anno è decisamente entrata nei capi must have. Al di là della scelta ideologica e di quella economica, la pelliccia sintetica ha una versatilità entusiasmante!

Nelle sue declinazioni di modello e colore può soddisfare qualsiasi gusto ed esigenza. Non solo. A me conquista la nuova personalità, della pelliccia sintetica.

Mentre un tempo si cercava di ricordare il manto di volpi, agnelli, opossum, oggi si tende più a usare questa materia per stupire, non per imitare. Ecco allora sfilare le lavorazioni dégradé, i tagli sovrapposti, gli effetti optical.

Non è più insomma una pelliccia ‘finta’ in alternativa a quella ‘vera’, è un pezzo di guardaroba decisamente cool!

Sono tantissime le varianti: dai pratici e versatili gilet da indossare sulla giacca o sul giubbotto alle versioni più lunghe, dalle giacche ai cappotti, passando per le morbidissime stole da sera. Per quanto riguarda i colori da scegliere, oltre alle classicissime nuance di beige, grigio, marrone e nero, c’è ampio spazio anche per le proposte più colorate e sbarazzine. Dai tagli chic a quelli pieni di sprint in un gioco pressoché infinito di possibilità.

Io sono stata sedotta, da questo campionario così frizzante e nel contempo così ricco di sfumature e linee anche molto ricercate.

Sicuramente la pelliccia ecologia è Mollia Style, con il suo glamour cuore&cervello e la sua vocazione smart, vivace e originale. Faccio notare peraltro che si adatta a meraviglia a molti look, si porta al lavoro, nelle occasioni mondane, nei momenti free più sportivi. È calda, comoda, avvolgente e, essendo piuttosto low cost, ci consente audacie abbastanza generose.

Io la indosso con tutto, di giorno e di sera. Ne ho alcune eleganti e altre particolari e bizzarre!

Un vero atout di stagione. Una graziosa alternativa a giacconi e cappotti. Un guizzo vaporoso di allegria!

 

Appassionatamente
Antonella

 

Gallery