Chi va piano va sano e va lontano ma… Batti il ferro finché è caldo

Chi si contenta gode ma…Chi non risica non rosica

La gatta frettolosa ha fatto i mici ciechi ma… Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi

La speranza è l’ultima a morire ma… Chi di speranza vive disperato muore

La fortuna è cieca ma…Piove sempre sul bagnato

Il mondo è bello perché è vario ma…Tutto il mondo è paese!

Aiutoooooooooo! Anche la saggezza popolare ci mette in confusione?! Il bello dei proverbi, dei detti, degli aforismi illuminanti, è che ci possiamo leggere tutto e il contrario di tutto. Possiamo adottare quello che più ci fa comodo o calza bene sul momento. Possiamo vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.

Perché? Perché la saggezza è tutta lì, in quell’arte di prendere la vita come viene, di consolarci o di farci forza o di darci ragione.

Nessun tiro mancino. È solo la verità dell’essere umano che perfetto non è e non può che andare un po’ a tentoni.

Chi lascia la via vecchia per la nuova sa cosa lascia ma non sa cosa trova, d’altra parte il buon Einstein, che la sapeva lunghissima, ci ha insegnato che “stupidità significa fare e rifare la stessa cosa aspettandosi risultati diversi” e allora altroché se alle volte non dobbiamo cambiare strada!

Ladies and Gentlemen ovvero Mollia Fans…il riso abbonda sulla bocca degli stolti ma ridere fa buon sangue. E allora che facciamo?

La morale è che dobbiamo allenarci all’equilibrismo! Metterci insomma a caccia di una sana e serena altalena di ‘verità’. E qui scopriamo che…chi cerca trova e chi ben comincia è a metà dell’opera: finalmente concordia piena!!!

D’altra parte la virtù sta nel mezzo ma la fortuna, forse, aiuta gli audaci.

Visto che abbiamo bisogno di ben-essere possiamo allegramente fare nostro il motto del realismo per eccellenza: la necessità aguzza l’ingegno.