È il viaggio che ho fatto solo al cinema, Basilicata coast to coast.

Il viaggio di Rocco Papaleo, che adoro.

Il viaggio della vita, il viaggio della poesia.

In un Sud che non sai se arriva in ritardo o si attarda, tra le pieghe di luoghi e respiri che vanno lenti perché sanno che non c’è nessuna corsa da fare. Un film sublime, quello di Papaleo. Un film di amore e ironia, immenso nella sua ricercata semplicità. Un film che emoziona, dalla prima all’ultima scena. Un film che vibra di note di casa.

Io la Basilicata di Rocco Papaleo non l’ho ancora visitata. È uno di quei viaggi del cuore che rinvio per assaporare ancora di più il desiderio. Sento di dovermi preparare, a quell’incontro. Sento di doverlo onorare, con la libertà del tempo da godere.

Basilicata coast to coast, un titolo geniale se pur così naturale nella terra bagnata da due mari. Geniale perché consegna la piccola regione a un’atmosfera americana, da grande schermo appunto. Lo fa con delicatezza ma senza manierismo, con un tratto che credo molto lucano: quello della genuinità un po’ ruvida ma profondissima. Ho fantasticato parecchio, su questo film. Su quella terra e su quella storia. Su Papaleo in bilico tra viaggio geografico e viaggio esistenziale. Su uno sfondo così carico di umanità da mettere i brividi.

E poi quel mix di dolcezza e divertimento che rende una pellicola immortale!

Ecco, penso che nell’immaginario di molti Basilicata coast to coast sia la Basilicata, insomma la voce di un popolo silenzioso e assorto, di un magnifico territorio poco conosciuto. Del resto lui ha proprio dato un volto, alla sua terra.

Un cast veramente straordinario, con un muto Max Gazzè di bravura stravolgente. Non fa una grinza. Tutto il film scorre con un ritmo affascinante. Morbido, avvolge e coinvolge.

Il trionfo di natura e umanità che Rocco Papaleo coglie e trasmette fa di Basilicata coast to coast un film cult. Io non sono che l’ultima degli ammiratori. Ma non potevo non ospitarlo qui, per l’amore verso Rocco Papaleo e per le sensazioni provate delle quali gli sono grata…Prometto, Rocco, farò Basilicata coast to coast! Lo farò sui tuoi passi, con le tue canzoni in testa, con l’animo lieve.

Lo farò con l’intensità delle tue parole e dei tuoi sguardi.

Lo farò perché il Mollia Style merita quest’avventura, così come la meritano il nostro Bel Paese e il suo caloroso e straordinario sud.

Lo farò perché troppo spesso non sappiamo farci espressione ‘delle piccole cose’ e tu invece, Rocco, ci dai una grande lezione. Con gentilezza, timida malinconia e disarmante candore.

 

Appassionatamente
Antonella