Io amo lo stile della FEMMINILITA’. E mi sta benissimo interpretarlo anche in pantaloni, sia chiaro… Però la gonna è un simbolo unico, un atteggiamento mentale, un’espressione inimitabile.

Io credo moltissimo al piacere della fierezza. Non abbiamo bisogno di assomigliare all’altra metà della mela, siamo meravigliose nella diversità! Abbiamo un grande potere e non dobbiamo né rinnegarlo né addomesticarlo. Ce l’abbiamo con il garbo, con la sensibilità, con la sensualità, con la dolcezza.

Ma METTITI LA GONNA è importante per le over anche per non fare auto-censura. Dai, certe volte l’istinto di “coprire”, quello di seguire il passo dell’età anagrafica, quella di lasciarsi un po’ andare alle pure scelte di comodità, ci fanno appendere la gonna nell’armadio. I pantaloni diventano un passepartout per tutte le occasioni fino a mortificare un po’ le forme e l’andatura.

Non è vero?

Mettiti la gonna è una metafora per invogliare a non castigare la femminilità. Indipendentemente dagli anni che abbiamo. Poi il nostro gusto può farci prediligere senza alcun problema i jeans, una pratica tuta o quello che ci pare ma resta il fatto che le nostre sembianze e le nostre grazie passano da ciò che ci sentiamo, da come le viviamo e le mostriamo. Con gioia, con determinazione, con disinvoltura.

In questo le Donne over 50 dovrebbero saperla lunga.

Hanno attraversato vari decenni di moda, tendenze e pensieri e ora possono godersi la piena sintesi di sé, in libertà.

Ricordate che adoro il free chic? Lo adoro perché veste la mia personalità, perché rappresenta il glamour cuore e cervello che mi è caro. Si tratta di uno spirito evergreen, che non rinuncia mai alla propria cura, che presta attenzione al look che gli corrisponde.

Mettiti la gonna vuol dire porta a spasso la Donna che sei. Con quel pizzico di orgoglio che la femminilità si porta dietro e dentro. Con quella carica vitale che ci rende belle.

Sfioriamo soltanto quando decidiamo di non apprezzarci più. E quindi…non dovremmo sfiorire mai! La nostra testa guiderà il nostro corpo nella gonna come se fossimo modelle sulla passerella: basta volerlo. Io trovo sia sempre una straordinaria avventura, essere femminile. In sneakers o in tacco 12. Come una bacchetta magica!