Quante volte abbiamo avuto la sgradevole sensazione di pagare il prezzo della delicatezza? Quante volte la grazia della sensibilità è bollata come intollerabile debolezza?

Io vorrei rivendicassimo tutti e tutte, il diritto alla fragilità, la bellezza della fragilità. Immagino il nostro guscio nel suo candore di emotività e valori e credo sia una ricchezza da esaltare. La nostra intima natura, le nostre piccole e grandi tenerezze.

Perché spesso dobbiamo ‘difenderci’? Sembra ci sia il nemico, là fuori, pronto ad approfittare, della nostra morbidezza, del nostro candore, della nostra autenticità. Sembra ci voglia una corazza, per affrontare le insidie del mondo. Sembra che ogni microscopico cedimento presti il fianco a un attacco.

La verità è che rischiamo di alimentare noi stessi questo terribile e subdolo dominio della forza bruta. Più nascondiamo le nostre insicurezze, i nostri momenti di sconforto, le nostre paure, più indossiamo la maschera aggressiva della grinta e dei muscoli, meno diamo valore, coraggio e euforia al nostro patrimonio di umanità.

Se riuscissimo davvero a capire quale tesoro sia quello scrigno di umanità che portiamo nel petto potremmo un po’ alla volta mettergli le ali. E possiamo farcela, se siamo i n s i e m e. Se smettiamo di essere soli in trincea e ci apriamo agli altri. Se torniamo ad allearci, tra Donne e Uomini appassionati, vitali, onesti. Il glamour cuore&cervello è anche questo.

Mollia Style non vuole super donne e super uomini ma, appunto, Donne e Uomini veri. L’intelligenza non ha smanie, tracotanze, malizie, ma sani slanci, sereni aneliti e profondi affetti. Donne e Uomini veri ridono, piangono, sognano, soffrono, giocano. E vivono! Vivono. Non vanno in guerra ogni giorno, non vincono affermandosi sugli altri ma rispettando, gli altri.

Donne e Uomini veri conoscono la solidarietà. E la curiosità. Sì, la curiosità. Vogliono conoscere, condividere, confrontarsi. Sanno riconoscere e apprezzare ciò che trovano negli altri. Hanno cura di non travolgere, di non umiliare, di non disprezzare. Si emozionano, le Donne e gli Uomini veri. E godono, godono infinitamente, di ogni attimo di complicità.

È così. I tormenti, le angosce, i sospetti, le diffidenze, nascono solo quando intorno a noi sentiamo pulsare bassi sentimenti, meschinità, aridità. Prendiamo le distanze e riflettiamo. Non siamo noi ‘fragili e sbagliati’, sono miserabili coloro dai quali dobbiamo proteggerci!

Impariamo ad orientarci, ad annusarci, a tenerci ben stretti, noi che pratichiamo la virtù dell’umanità. Solo così metteremo davvero le ali alla fragilità, alla sua dolcezza, al suo profondo e luminoso significato!

                                                                                                                                                    Appassionatamente
Antonella