Non penso solo all’amore, penso alle amicizie, alle frequentazioni con le quali ci troviamo meglio.

Gli opposti si attraggono…o chi si somiglia si piglia?

Nella vita di coppia forse reggono meglio i partner ‘compatibili’, quelli che al di là di ogni infatuazione e passione trovano per tutta la vita motivi di accordo e sintonia. La solidità pare abbia bisogno, insomma, di un feeling di fondo vigoroso.

Ma vale altrettanto tra amici?

Ci penso perché la stima e l’affetto che nutriamo verso qualcuno tante volte prescinde dalle somiglianze. Magari i nostri amici del cuore sono molto diversi da noi ma il sentimento di amicizia è forte e duraturo, no?

Ci penso perché se è bellissimo avere tante idee e tanti interessi in comune lo è altrettanto potersi continuamente arricchire di confronti e differenze.

La ricchezza di molti rapporti sta proprio nelle sorprese, negli incastri da comporre, nel rispetto delle libertà, nelle mille sfumature di colore. Sta nelle risate che riusciamo a farci sui contrasti, sta nello scambio, sta in quella meraviglia che è capire qualcuno e sentirsi capito anche senza dover condividere la medesima opinione.

Quanti amici avete del tutto difformi da voi?

Più rifletto e più mi accorgo che quello che conta per unire sono i valori. Tra amici più di tutto importano il bene, la sincerità, la lealtà, la disponibilità, la generosità. Quando insieme abbiamo questo patrimonio è divertente ritrovarsi “spaiati” come i calzini dopo il bucato ma allegramente e profondamente complici.

Ecco, forse le affinità autentiche sono da cercare nei principi di vita. Che poi uno sia un elegantone e l’altro un casual oltranzista, una sia patita del mare e l’altra della montagna, magari non incide neanche un po’, sul legame.

Eppure, lo so, spesso quello che cerchiamo, ci appaga, ci rende felici, è proprio la persona che ha i nostri gusti, le nostre tendenze, le nostre passioni. Ci diventa facile stare vicini…certo, facciamo le stesse scelte, non ci tocca spiegare niente.

Sapete però cosa vi dico?

In realtà siamo tentati dalla conferma. Il fatto che qualcuno faccia e voglia esattamente quello che facciamo e vogliamo noi ci fa sentire al sicuro, comodi e dalla parte giusta. Chi ha altre abitudini, altre vedute, altri stili di vita ci sottopone sempre a un piccolo lavoro di raffronto e dibattito, talvolta ci solleva anche dubbi e fa scattare una serie di ‘domande interne’…

Voi chi preferite, i simili o gli opposti?

Io credo che in definitiva sia meraviglioso essere propensi a mescolarsi, a mettere le diversità come sale delle relazioni e della vita. Non andrà sempre liscio come l’olio ma avremo più chanches di conoscenza e di crescita.