Benché mi piaccia anche il total black, qualche volta amo uscirne anche la sera.

Sì, anche per l’abito da sera possiamo felicemente trasgredire al classico nero o alle varianti cromatiche in argento e oro e far trionfare i colori!

Le tinte più trendy, quelle che ci donano di più, quelle che rispondono ai nostri gusti…purché spezzino l’effetto noir del buio.

Perché?

Perché illuminano e rallegrano.

Perché sono meno rigide del nero.

Perché sono calde.

Perché ci danno un tocco originale.

Non escludo a priori alcun colore. Anzi. Lascio che l’istinto colga quello che interpreta meglio un mio momento! Bisogna provare e osare. Vale anche, o forse soprattutto, per noi over 50. Fuori dai canoni c’è davvero un mondo di sfumature e toni che possono essere indossati con grande effetto. Alcuni elegantissimi, altri vivaci, qualcuno affascinante… ma su tutto, il modello, gli abbinamenti e lo stile possono comunque dare il <risultato sera> perfetto!

Io prediligo i tagli semplici, le spalline sottili dei modelli sottoveste, le lunghezze generose. E poi alterno lo stiletto all’anfibio con disinvoltura!

Siamo sempre e solo noi a definire il look della nostra serata: a un party, a una cena, per un’occasione festiva, il buon gusto passa attraverso l’insieme di armonia che trasmettiamo. Non è affidato per forza al nero, alle scelte convenzionali, alla scarpa tradizionale, è qualcosa che raccontiamo con il nostro stile esclusivo.

Free chic è la mia formula magica.

Perché mi mette a mio agio.

Perché mi consente tutto pur entro il limite della raffinatezza.

Perché è gioioso.

Perché è dinamico…come i pensieri e le emozioni.

Ecco allora, abito lungo che delinea ma non fascia, tessuti morbidi e pratici che scivolano bene lungo il corpo, colori intensi o vispi a piacere!

E la sera si colora di noi.