Mica mi alzo sempre brillante e allegra.

No, sto ancora combattendo la mia battaglia. Quella dell’umore, quella dell’instabilità, quella delle paure e delle insicurezze.

Ma quando a 54 anni ho accettato la sfida del Mollia Style mi sono fatta un regalo. Un vero regalo: quello di darmi una chance, una grande chance. Non ho aperto un blog di lifestyle, ho intrapreso una missione, di lifestyle.

La Vita è proprio una ed è velocissima.

Questa non è solo la mia ‘seconda giovinezza’, è la mia ‘prima volta’ in tante cose. Devo godermela. Tutta. Devo essere grata. Sempre. Devo imparare. Tanto. Devo farcela. Sicuramente.

Voglio ridere, piangere, respirare, scoprire. Voglio conoscere. Voglio amare. Voglio sognare. E non posso rinviare niente. Niente.

Le rughe? Gli occhi gonfi? La pancetta?

Cosa sono? Cosa sono rispetto a lei, rispetto alla Vita?

Io sono qui. Con un’infinità di pensieri, di desideri, di idee, di progetti. Io sono qui e non ho tempo da regalare ai timori.

Non sono presuntuosa. Non lo diventerò mai.

E non sono sciocca.

E allora? Allora la mia battaglia è un dovere. Ogni giorno mi guardo allo specchio e stringo i denti. Ogni giorno mi impegno, mi impegno a tirar fuori risorse e virtù. Ogni giorno rinnovo una promessa, tenace e potente: non mollerò, ce la farò.

Ce la farò a fare il meglio, ce la farò a dare il meglio. Ce la farò a essere la miglior versione di me stessa.

Me lo devo, lo devo a chi mi ama, lo devo a chi mi legge.

Lo devo a quella Vita che mi è concesso vivere.

Confesso che a volte faccio una fatica immane. Mi assalgono tanti timori, tanti dubbi, tanti piccoli e grandi tarli. Confesso che a volte mi sento ancora tremendamente fragile.

Eppure sono qui. Sono qui e voglio sorridere e sperare e lavorare e abbracciare e viaggiare e crescere. Sono qui perché non voglio farcela da sola, sono qui perché forse posso confortare e stimolare.

Ne ho tenuto dentro di malessere! So che tanti fanno altrettanto. Convinti di non avere più occasioni, di non trovare soluzioni, di non poter essere compresi.

Magari tante maledette debolezze le abbiamo invece tutti. Magari dobbiamo tirare fuori il rospo. Magari dobbiamo decidere, appunto, di dare una svolta al nostro morale e al nostro modo di affrontare la vita.