Le Donne che lavorano tutta la settimana e badano a casa, marito e figli, facilmente vanno a fare la spesa di domenica.

Spiace che molti addetti lamentino i loro turni proprio nei giorni festivi. Li capisco, immagino preferirebbero dedicarsi alla famiglia o allo svago. Del resto, appunto, la domenica è il giorno in cui molti di noi hanno più tempo e possono andare al supermercato con calma, fare il carico di ogni necessità, tornare a casa, sistemare bene tutto e magari preparare anche qualche pasto per i giorni seguenti.

Io ho un marito d’oro, come ben sapete, e spesso provvede lui in altri momenti. Ma non è sempre possibile…e comunque andare insieme è più bello, no?

Credo che anche il supermercato time sia un’occasione di condivisione, di complicità, di ben-essere!

Ho un impegno professionale importante e assorbente, sono una blogger, amo ritagliarmi spazi per viaggiare, cerco la libertà di una serata con gli amici e le amiche…ma resto prima Donna, moglie, madre.

Mi piace vivere anche la dimensione domestica, da massaia, cuoca, ‘angelo del focolare’! Non sacrifica affatto la mia femminilità, la mia verve glamour e il mio spirito cool. Anzi, trovo li esalti. E molto.

La vera sfida di ogni Donna è essere tutto. La vera sfida di ogni Donna è essere felice di essere il centro di molte, moltissime dinamiche della vita.

Io, ripeto, sono molto molto molto privilegiata. Accanto a me c’è un Uomo. Solido e presente. Amorevole e responsabile. Sensibile e generoso. Ma il mio ‘diritto-dovere’ di Donna è onorare anche questo. Esserne consapevole, apprezzarlo…e accompagnarlo a fare la spesa!!! Al di là della battuta scherzosa, trovo magnificamente intima la sintonia con il carrello tra le corsie. Il gusto di stare insieme, ovunque e comunque.

Talvolta, lo so bene, alle Donne pesa eccome il multitasking perenne, l’affanno di tanti ruoli diversi, l’onere di portare la gonna (ahahah!) ma, diciamolo, siamo Donne e quindi creature capaci di farcela!

Confido, tanto per dirla tutta, che al supermercato il Dobermann è più attento al cibo io al necessaire vario. Questo conferma che two is forever meglio che one?

Non so, sicuramente lo colgo ogni volta come un nostro incastro perfetto!