Dimmi che regalo fai e ti dirò chi sei!

Ci capita di fare regali ‘per dovere’ o per consuetudine, magari a una persona che conosciamo poco o in circostanze che ci lasciano poco tempo per valutare e decidere con calma.

Di norma però il regalo dovrebbe rappresentare un gesto d’affetto, no? Lo facciamo a un’amica, a una persona cara, al nostro partner. Così capita pure quando lo riceviamo.

“Quello che conta è il pensiero”. È una frase utilizzata spesso quando il dono non è costoso. Ma in effetti esprime tutto!

L’autentico valore del regalo è ciò che manifesta. L’amore, la stima, lo slancio con il quale lo porgiamo e, soprattutto, l’abbiamo scelto!

L’importanza che possiamo dare a un oggetto è proprio l’idea che qualcuno abbia pensato e cercato qualcosa ‘su misura’: su misura dei gusti, su misura dei bisogni, su misura dei desideri!!!

Può bastare davvero poco, in termini economici.

Quante piccole cose hanno un grande significato? Lo hanno perché sono simboliche, lo hanno perché rispondono a qualcosa che ci piace, lo hanno perché ci danno la misura di quanto chi ha scelto conosce chi riceve.

Cosa è bellissimo quando apriamo un pacchetto?

Trovarci dentro qualcosa che ci dice esattamente che è stato comprato per noi!

Cosa ci dimostra? Che qualcuno ci dedica attenzione e tempo ovvero ciò che di più prezioso può circolare tra persone.

Rifletto su questo perché talvolta, nonostante i sentimenti e i legami, siamo distratti, frettolosi…e incauti. Magari compriamo un ‘bel’ regalo ma non propriamente corrispondente a ciò che è ‘bello’ per chi lo riceve no?

“A caval donato non si guarda in bocca” solo se l’omaggio è fatto da uno sconosciuto. Laddove c’è un rapporto umano stretto tutti vogliamo che contenga una ‘coccola’. Se un’amica ci regala una ‘stupenda’ maglia rossa e rosso è il colore che detestiamo o non ci sta proprio bene…rimaniamo deluse no?

Allora davvero conta il pensiero. Il valore non il prezzo! E il valore è tutto nella vicinanza che il regalo conferma.

Oggi più che mai trovo che dovremmo ritrovare questo valore. Mi piace pensare che un gesto pur minuscolo che facciamo o ci viene fatto sia un attimo di intensa gioia.