Non è un cappottino rosso, è il cappottino rosso.

Intendo il cappottino di un bel colore acceso. Preferite un fucsia? E fucsia sia.

Quando smettiamo i pesanti giacconi invernali, pellicce e piumini e andiamo incontro alla primavera facciamo un po’ come in autunno quando, prima di arrenderci al freddo e al cielo grigio, conserviamo un po’ delle allegre tinte d’estate.

Il cappottino rosso è come un’ouverture, un sorriso, una fiammella che brilla. Perfetto quando siamo ancora in black, ben abbinabile ai marroni, stupendo sui jeans.

Un peso medio che già prelude alle giornate di sole. Una vigorosa sferzata di energia. Un taglio pratico ma graziosamente vanitoso. È il mio cappottino di Zara che fa ufficialmente l’occhiolino a marzo in arrivo…

A me piace tantissimo. Ha proprio tutta l’aria di un fiore di campo.

Ho pure infilato sotto una camicia rossa altrettanto allegra. Accessori neri d’ordinanza e via con la rilassante gita bucolica!

Sta benissimo anche per andare in ufficio o in occasioni più chic. Davvero un capo comodo e versatile.

Che ne dite, è di vostro gusto?

Io lo inserirei nei capi essenziali del guardaroba.