“La mente è tutto. Ciò che siamo è il risultato di ciò che pensiamo” (Buddha)

I nostri pensieri determinano la realtà. Quelli positivi la favoriscono, quelli negativi la ostacolano.

Difficile convincersene?

Basta provare. Provare intensamente, appassionatamente. Vi garantisco che i risultati confermano alla grande la potenza dei pensieri. Siamo noi, con i nostri atteggiamenti, a influenzare enormemente la nostra vita.

Ciò che pensiamo ci dispone al giorno, in modo buono o cattivo, aperto o chiuso, speranzoso o rassegnato.

Ciò che pensiamo si legge sui nostri volti e arriva agli altri, a chi ci incontra, a chi condivide le nostre albe e i nostri tramonti.

I pensieri positivi ci caricano di energia utile, vivace, curiosa, fiduciosa.

I pensieri negativi ci incupiscono, ci frenano, ci rattristano.

Non è questione di cieco ottimismo, è un fatto di spirito vitale.

I pensieri positivi sono costruttivi, quelli negativi sono distruttivi.

Per fortuna possiamo allenarli e orientarli, i pensieri.

Davvero. Possiamo crederci, impegnarci e riuscire a dare alla nostra testa la sferzata giusta.

I pensieri positivi ci tengono lontani, molto lontani, dalle piccole e grandi paturnie inconcludenti. Rendono perfino più tonico il nostro corpo. Ci rendono entusiasti e reattivi. Vedono il possibile e sorridono all’impossibile.

Bisogna dire BASTA. BASTA ai pensieri negativi. Sono pericolosi, amareggiano e inibiscono. Ci impediscono di godere pienamente dei momenti fantastici (e sono tanti!) della nostra esistenza. Devo dirla tutta? Ci rendono perfino esteticamente più ‘brutti’ perché spengono il nostro sguardo, afflosciano la nostra postura, serrano le nostre labbra.

Un consiglio?

Iniziate ad imporvi un esercizio.

È facile e forse vi sembrerà banale. Eppure, datemi retta, fate qualche tentativo e vi accorgerete dei primi benefici effetti.

Alla sera cercate di addormentarvi con un pensiero bello: qualcosa di positivo che vi è capitato, un ricordo dolce e amorevole, un’idea illuminante. E al mattino, nonostante la sveglia e le corse che vi aspettano, fate altrettanto: dedicate anche solo pochi minuti ai vostri migliori pensieri (qualcosa che vi piace molto fare e mettete in programma, gli appuntamenti più allegri di cui potrete godere, qualche obiettivo proficuo che avete raggiunto o che sapete di poter raggiungere).

È solo il primo passo ma vi regalerà quella piccola spinta di vivacità che aiuterà i vostri pensieri positivi ad affermarsi.

Mi promettete di provarci? Donne, mi rivolgo soprattutto a voi perché è soprattutto una nostra prerogativa, l’inquietudine dei ‘cattivi pensieri’…dite BASTA.