Con Fiorella Ciaboco inauguro il nuovo corso delle Donne del Mollia Style.

Donne con la D maiuscola. Donne glamour cuore e cervello. Donne virtuose. Donne che ripartono dopo la pandemia. Donne che si rimboccano le maniche, sempre.

Parto da Fiorella che è una persona stupenda perché incarna l’anima della bellezza, del made in Italy, della creatività, della bravura. Sì, Fiorella è una Sarta. E lo scrivo con la S maiuscola, maiuscola come la D di donna.

Ama il suo lavoro, Fiorella Ciaboco. Come ama la qualità, l’eleganza, la personalità. È una Donna appassionata e passionale, che mette verve e generosità in tutto quello che fa. Professionale, vulcanica, gioviale, entusiasta. Questo è Fiorella Ciaboco: la buona artigianalità della nostra migliore tradizione.

Gusto, capacità, attenzione, umanità, sono doti che percepisci al primo sorriso. Perché la Ciaboco, innanzi tutto, ha un sorriso aperto che conquista. Il sorriso dell’intelligenza, della gentilezza, dell’empatia. Il sorriso di chi dedica le sue energie a fare cose belle per soddisfare e rallegrare la clientela.

Si divide tra l’atelier di Jesi e quello di Milano. Ti accoglie come si accoglierebbe una regina e ti mostra le sue meraviglie, ascolta chi sei e cosa desideri, muove le mani con la sua maestria e ti regala emozioni.

Ecco, i suoi abiti e le sue creazioni sono esattamente EMOZIONI. C’è dentro tutto il suo zelo, c’è dentro un’anima grande.

Fiorella è una tosta. Dolcemente tosta.

Gira tra i colori e i modelli come una farfalla tra i fiori. Acuta, sensibile, determinata. Una Donna di carattere che veste il carattere dei clienti.

Fiorella Ciaboco, Sarta

Questo significa misure, garbo, dettagli. Lei pensa a tutto, dai tessuti ai tagli ai colori. Con l’occhio dell’esperienza, con l’abilità del talento. E, su tutto, con quella magnifica inclinazione a una sensualità delicata e raffinata. Qualcosa che fa dei suoi capi un trionfo di charme!

La sua arte si traduce in confezioni di alto livello ed è messa anche al servizio dell’insegnamento.

ABITI UNICI ED ESCLUSIVI

Questo è il marchio di una Sarta. Una Sarta che, come Fiorella sa bene, non offre mai qualcosa di “standard” ma, invece, valorizza le differenze, esalta lo stile, tratta con cura le forme. Le sue sono linee che si riconoscono, che si distinguono. Credo che alle Donne renda il merito della libertà: quella di esprimere, con grazia e ricercatezza.

Il lockdown è stato pesante. Per molti, anche per Fiorella. Ma lei ha tenuto alti i pensieri e si è messa a fare splendide mascherine, originali e glamour, di tessuti preziosi e di finiture egregie. Non solo. Ha continuato a elaborare idee, a tessere la trama delle relazioni, a studiare il futuro. Già, Fiorella Ciaboco non si ferma, evolve e rilancia: l’abito su misura non deve morire, non può morire e non morirà. Anzi…questa è una delle risorse autentiche sulle quali puntare: la Bellezza che dura, che si vede, si sente al tatto, sfida le mode.

Complimenti Fiorella, avanti così!

E grazie. Grazie per quello che fai come Donna, come Sarta, come imprenditrice, come ambassador della cultura del nostro Bel Paese.