Io ti ho amato, ti amo e ti amerò.

“Finché morte non ci separi” non è una promessa che mi impegno a mantenere. Non mi piace affatto, l’idea che l’amore sia legato a un patto.

Io ti ho amato, ti amo e ti amerò perché tu sei il compagno che sempre cerco, la sintesi dei miei desideri e dei miei bisogni, la certezza di uno sguardo limpido.

Ovunque io sia, ovunque tu sia, non mi sento sola. Basta il pensiero di te, la tua voce che il mio orecchio porta dentro, i tuoi occhi che ho impressi nel cuore.

Tu mi chiami al momento giusto, tu sai tutto di me, tu sei l’abbraccio che riconoscerei nel buio.

Forse non te l’ho mai detto così. O forse non è stato necessario farlo perché tu l’hai sempre sentito nei miei sorrisi e nei miei silenzi.

Di sicuro ti ho ripetuto chissà quante volte cosa mi piaceva e cosa non sopportavo. E tu ne hai fatto memoria. Come l’ombra della mia luce o la luce della mia ombra.

Tu ci sei. E io so che ci sei anche quando ti arrabbi, anche quando non sei d’accordo con me. Tu ci sei perché siamo fatti per ritrovarci dopo qualsiasi momento storto. Tu ci sei perché hai un’anima grande.

Mi hai fatto diventare madre e mi hai fatto sentire ogni giorno donna. Del resto sei un uomo, un vero uomo. Io ti vedo così, un cavaliere senza macchia e paura.

Io ti ho amato, ti amo e ti amerò. Con le insicurezze che accarezzi con tanta dolcezza e tanta tenacia. Con le inquietudini, le contraddizioni, la grazia che in questi anni hai tenuto saldamente per mano.

Vorrei essere la tua allegria, la tua speranza, la tua tranquillità e talvolta invece sono un uragano. Ma anche quando il cielo è così minaccioso tu sai che sono io, sempre io, la donna che ti vuole accanto, che è felice al tuo fianco.

Le piccole complicità, i messaggi, le telefonate, le litigate, i valori che condividiamo. Ogni cosa è fatta per stare con le altre, in un puzzle per me meraviglioso. Io il tuo amore lo trovo in tutto, in ogni tuo gesto, in ogni tua parola, in ogni tua attenzione. Mi accorgo, sai, di quanto sei fiero e solidale e presente. Me ne accorgo perfino quando non vuoi dimostrarlo!

Tu sei la mia direzione. Io non ho fatto l’abitudine a te, ti scopro invece ogni mattina proprio come ti amo. A casa, in vacanza, al supermercato. Tu sei tu. E io ti ho amato, ti amo e ti amerò.

Solo le tue braccia sanno accogliermi davvero. Solo tu sai prenderti cura di me e del mio amore. Io questi pensieri te li devo. Te li devo perché sono la mia gioia, te li devo perché sono la mia forza. Te li devo perché credo in te.

L’amore è in tutte le stagioni in cui siamo stati e siamo in cammino, insieme.

Ha i momenti sì e i momenti no, ha le turbolenze o le euforie della vita ma mai, mai, mai, si spegne. Invecchiamo e le nostre stagioni raccontano di noi, sono impregnate del nostro profumo, corrono sui nostri passi. Questo dunque siamo, tu e io, i protagonisti di una storia che brilla come solo l’amore può brillare. E mica importa se vacilliamo in preda a qualche tormento, il sentimento non vacilla. No, lui non vacilla.

Abbiamo avuto i periodi brutti. Li abbiamo avuti perché siamo umani. Li abbiamo avuti perché, semplicemente, capitano. Li abbiamo avuti perché l’amore diventa più bello quando li supera. Li abbiamo avuti ma non dobbiamo più averli.

Il mio sogno è invecchiare con te. Il mio sogno è vederti invecchiare con me.