Signore e Signori, San Valentino arriva. E se siete quelli che non sanno mai cosa regalare al proprio partner (e magari è l’unica volta nell’anno che vi concentrate per scegliere un pensiero davvero d’amore!) potreste apprezzare qualche piccolo consiglio:

state alla larga dalle scelte standard. Se non c’è proprio una necessità estrema o un desiderio espresso, San Valentino non è la festa per il solito profumo, per la cintura annuale, per il libro appena uscito in libreria. Ci sono già Natale e il compleanno per questa routine! San Valentino vuole un messaggio d’amore e allora diamolo:

-i biglietti per quel concerto al quale non andreste poi così volentieri ma vi fanno dimostrare che volete condividere quello che garba a lei o lui!

-la cena a sorpresa in quel ristorante in cui lei o lui sognano di andare da una vita

-quell’appuntamento dal parrucchiere per un vero new look troppo a lungo rinviato

-la gita dagli amici che lui o lei hanno voglia di riabbracciare dopo anni di distanza

Certo, ognuno sceglie in base alla situazione. L’importante è che il regalo sia ‘un gesto’ per lei o per lui. Chiaro?

scrivete un biglietto. Non un poema, un biglietto! Fatelo. Date un altro segno di aver cercato tempo e parole per lui o lei. Qualcosa che sia proprio per lui o lei, intendo…non ti amo! Un esempio? “Non è San Valentino, è la nostra festa, amore mio”. Semplice, no? Volete qualcosa di più frizzante? “Non è poi così male, San Valentino…con te!” Con più pathos? “È sempre un’emozione, l’amore con te”. Preferite sprint? “E festeggiamolo questo San Valentino…tutto l’anno!”

siate generosi. Non è una generosità economica, è a portata di tutte le tasche. Pensate a lei o a lui. Il look? Evitate di fare la sexy pantera se lui vi predilige elegante e morbida, evitate l’outfit super casual se lei vi gradisce in versione leggermente più bon ton. Anche questa è una piccola-grande attenzione!

stringete un’alleanza con il buon umore. Cosa può succedere a San Valentino? Che lei o lui non abbiano letto i suggerimenti del Mollia Style, abbiano scelto il regalo o il look sbagliato, fingano di aver dimenticato il biglietto o -opzione non trascurabile- non siano proprio di quelle o quelli che amano le ‘feste’. Che fate, mettete il broncio, fate una scenata, ve ne andate, mandate tutto all’aria?

No, a San Valentino -se amate- ci vuole glamour cuore&cervello, un buon pizzico di pazienza e, appunto, una sana alleanza con il buon umore. Conoscete lei o lui: cosa potrebbe salvare giornata o serata? Un pizzico di seduzione, una risata di complicità, una passeggiata a chiacchiere? Giocatevi quella carta. Pensateci bene: anche questo è un regalo! Un regalo all’amore, a lei o a lui.