Sapete che l’argomento mi è caro. Molto.

Invece di combattere il tempo bisogna allearsi!

Ho 55 anni e perdo colpi, come tutte e tutti…ma sono ben lontana da una triste resa. Anzi, sono nella nuova euforia dello stile.

La sobrietà, il bon ton, la dolcezza, la cultura: varcata la soglia dei 50 anni sbucano ricette di vita e formule di condotta. Io che rifuggo dalle soluzioni preconfezionate, ho in realtà sfoderato il glamour cuore e cervello, la rivoluzione del ben-essere forever cool.

I capelli bianchi e le rughe sono esperienza vero?

Direi che devono soprattutto essere consapevolezza di sé. Non abbiamo più mode da inseguire affannosamente e neanche bisogno di esibire chissà cosa. Abbiamo invece maturato una personalità e uno stile.

Una personalità e uno stile che ci rendono Belle. Belle di fascino, belle di portamento, belle di pensiero, belle di savoir faire. Belle di eleganza. Un’eleganza che non è affatto scritta in uno standard ma in espressioni di raffinatezza di spirito!

Sì…lo stile è esattamente la conquista di una libertà di buon gusto.

L’attenzione al look diventa un piacere, un gioco, una prova di serenità.

Proprio così. Possiamo coccolarci, toglierci qualche sfizio, fare pace con un ‘difetto’. L’outfit diventa una nostra creazione, una nostra espressione.

Cosa sono i vestiti? Confezioni! E allora se quello che c’è sotto e dentro è uno scrigno di valori, sapienza, principi, desideri, virtù, quello che ci mettiamo sopra è esattamente la nostra impronta, il nostro marchio.

Dopo i 50 anni trionfa lo stile perché trionfiamo noi. Più lucidi, più autoironici…più profondi e insieme più leggeri!