Dovevo superare i 50 anni per capire e apprezzare i benefici effetti dell’acqua!

Ma ora, Amiche, sto recuperando alla grande.

Quante volte abbiamo sentito ripetere il consiglio di bere 2 litri di acqua al giorno?

Prima inorridivo al solo pensiero e mi ostinavo a giustificarmi con uno scarso senso di sete. Ci sono volute la maturità e la voglia di curarmi della forma un po’ più appesantita per convincermi a provare.

Non sapevo bene come affrontarla, quella quantità che nella mia cattiva abitudine equivaleva alla portata di una cascata. Poi gradualmente sono entrata in connessione con il metodo e, forte del desiderio di scoprirne i vantaggi, ce l’ho fatta.

Eccomi, immortalata al volo con la mia inseparabile bottiglietta da viaggio!

Bevo 2 litri di acqua al giorno seguendo le buone regole del sorseggio.

L’acqua fa benissimo alla pelle, all’intestino, allo stomaco. Purifica dalle tossine, sgonfia, idrata, combatte la cellulite. Però non bisogna berne tantissima tutta d’un fiato. Anzi, l’acqua bisogna proprio goderla.

Distribuisco quindi i due litri nell’arco di tutta la giornata evitando solo di berne tanta dopo cena per evitare troppe levatacce notturne.

Perché bisogna assumerla a piccole dosi?

Perché così le consentiamo di svolgere adeguatamente le sue funzioni. Se scoliamo una bottiglia d’acqua tutta insieme lei invece di agire con il giusto ritmo nel corpo precipita nella vescica, la riempie e ci fa correre subito ad espellerla.

Ha una potenza naturale strepitosa, l’acqua. E per esprimerla correttamente deve essere assorbita goccia a goccia da tutte le cellule del nostro organismo.

Aiuta la digestione e le regolari funzioni intestinali, contrasta la ritenzione idrica e quindi è un toccasana dentro e fuori!

Peraltro, l’acqua, favorendo il senso di sazietà, regola anche il nostro stimolo all’appetito e quindi ci sostiene se vogliamo mantenere un regime alimentare non eccessivamente calorico. Non solo, stimola il metabolismo e induce energia.

Bere acqua insomma è una piccola sintesi di felicità!

Io consiglio comunque sempre di consultare un medico. In presenza di alcune patologie può essere opportuno infatti stare sotto il quantitativo di 2 litri e, comunque, è sempre necessario ricordare che anche gli eccessi -tutti- possono provocare danni. L’acqua fa bene ma questo non ci autorizza a ingurgitarne 3, 4 o più litri in maniera compulsiva. Mi raccomando!