Nella versione professionale o in quella più casual chic, amo anche il tailleur!

Possiamo sbizzarrirci tra tagli classici, sportivi, alternativi o molto femminili.

Io faccio il surf, tra stili e colori. Dipende dalle occasioni e dal mio estro del mattino.

Rigoroso? Non è detto. Il tailleur, forse ancora più quello a pantaloni, non corrisponde solo a un modello ‘grigio’ e maschile. Tanto la giacca quanto i pantaloni possono avere linee più skinny o più morbide, creare un look sobrio e austero o, viceversa, un effetto sensuale e raffinato. Dai rigati ai gessati, dai broccati ai tessuti paillettes, passando tra lucide sete e organze semi trasparenti, scegliendo l’eleganza ‘stropicciata’ e preziosa del lino, possiamo infilarci nel tailleur più adatto alle nostre forme, al nostro gusto, alle nostre esigenze.

Donne over 50, un tailleur nel guardaroba è un evergreen!

E, anzi, il 2018 lo consacra combinazione must have.

Possiamo indossarlo con un sabot prepotentemente tornato di moda, un paio di sandali a tacco alto, delle cap-toe (calzature nell’iconico modello Chanel) o in versione sbarazzina con una sneaker!

Abbinato con una bella camicia oppure una t-shirt a contrasto o, ancora, un body con qualche inserto di pizzo et voilà siamo pronte per la giornata!

A me piacciono particolarmente la combinazione e il risultato molto fini (pure seducenti, se volete!) ma pratici e comodi. Insomma un glamour cuore e cervello ovvero Mollia Style!

Eccomi qui, sul lavoro, in azione, seria e zelante come sempre, con il mio inconfondibile tocco cool!!!