Chi mi segue sa che una broncopolmonite mi ha costretta in ospedale per qualche giorno (dovrei essere dimessa oggi!) e prevede per me una convalescenza piuttosto lunga…ma il mio staff mi ha rappresentato ieri alla Milano Fashion Week a Palazzo Turati per la passarella di Mad Mood.

E io perennemente connessa via whatsapp!!!

Eccovi dunque qualche scatto e qualche pensiero.

Location perfetta, fantasticamente allestita per l’evento in una chiave garbatamente fashion, eco-sostenibile, d’atmosfera.

Musiche di accompagnamento scelte con maestria.

Affluenza notevolissima.

Grandi flash di fotografi e stampa, italiana ed estera.

Belle le collezioni di Disbanded, Dalì Couture e Fedra Couture. Giovani e innovative, con idee free chic molto interessanti!

Tre foto rendono l’idea delle loro proposte: nuove, estrose, curate. Un mix di freschezza e tocchi di eleganza sofisticata.

 

 

 

 

 

 

Poi arriva lui…Dimitar Dradi!!!

Lui che rompe, stupisce, ispira.

Una sfilata di enorme impatto. Decisamente eccentrica, di grande ricercatezza e di sfavillante charme. Cool!

Un glamour rivoluzionario. Quella di Dimitar Dradi è una donna rappresentata nella sua dimensione più sensuale, intima, trionfante. Una sfilata che prende la scena. Una serie di abiti ricchissimi, pensati e realizzati per una donna protagonista.

Ci si scorge dentro, al di là del pregio, una profonda sensibilità, un’arte dirompente, un’originalità morbida e complessa insieme.

Dimitar Dradi, presentato come un’eccellenza di stile, veste le modelle di un mondo di suggestioni, energie, creatività. Un visionario che sceglie tessuti, volumi, tagli, dettagli e sovrapposizioni di materiali con una forte connotazione di ricerca. Ricerca emotiva prima ancora che stilistica, direi.

Il risultato è potente. Bravo, davvero bravo.

Dimitar Dradi

E brave le modelle, tutte, che incedono con grande audacia lungo una passatoia di erba sintetica che protegge -ma non del tutto- i loro tacchi dai sassi. Sono giovanissime e hanno in faccia i sogni dei loro stilisti e delle loro stiliste.

Un sogno di moda, bellezza e lavoro al quale porgo il più caloroso augurio.

Mi è tanto spiaciuto non esserci e ringrazio comunque, prima ancora del mio staff, Laura Offidani  della Magma Marketing Management per l’invito e l’opportunità.

Al prossimo anno, Milano Fashion Week!!!