Abbiamo sempre motivi per stare allegri?

Se poniamo così la domanda la risposta inevitabile è no.

No perché, fateci ben caso, pesano sempre di più i contro dei pro. Fatte salve le persone straordinariamente positive e ottimiste, la maggior parte di noi è propensa a concentrarsi su ciò che non va, sulle ragioni di malinconia, sulle ansie, sui pensieri opprimenti.

Se invece troviamo la forza e la voglia di pensarci con un pizzico di lucidità e di calma…qualche motivo di allegria lo abbiamo eccome. Tutti e sempre. Anche nei periodi meno rosei e vispi.

Magari qualcosa di tenero, magari qualcosa di comico, magari qualcosa di brillante, magari qualcosa di curioso.

Possiamo attivare in noi una sorta di generatore di allegria?

Me lo sono chiesta tante volte. Nei momenti di tristezza o nei giorni critici. Insomma ho lungamente cercato quella molla da azionare per allentare le tensioni, per essere più fiduciosa e frizzante, per mettere sempre a frutto buone energie. Quella magia che sdrammatizza un po’, che rimette in pace con il mondo, che fa cogliere qua e là scintille di entusiasmo e brio.

L’allegria, una specie di luce.

Quante porte chiuse, quanti cuori affranti, quanti spiriti in pena, quante nuvole di noia, può aprire e rasserenare l’allegria?

Essere allegri, nonostante tutto quello che rema contro, è un dono potente.

L’ho tanto desiderato, questo dono. Oggi credo che ognuno di noi, oltre a riceverlo da altri, deve farselo e farlo.

Come?

“Il miglior modo di essere allegro è cercare di rallegrare qualcun altro.” (Mark Twain)

Bellissimo, il pensiero di Twain. Ci ricorda che ciò che diamo aiuta anche noi.

Così, riflettendoci su, ho provato a riflettere su tante combinazioni. Combinazioni di allegria!

Immaginate piccole e grandi esplosioni di allegria nella quotidianità. Una faccia buffa, una risata, una battuta, un abbraccio più gioviale. L’allegria è davvero quel moto che accende le nostre forze migliori. Il più fantastico e benefico boomerang che ci sia!

A colpi di allegria scagliati addosso a mariti, mogli, amici, colleghi, vicini di casa, ci arriva addosso una raffica…di allegria. Garantisco!

Ci riesco facilmente? Ehm, non proprio sempre ma prometto solennemente di non mollare.