Ospitare Coco Chanel sul Mollia Style ha molti significati, non solo di look ben si intende! La rivoluzionaria Donna e stilista ha dato e lasciato ben altro: il suo inconfondibile pensiero, di stile e vita.

In pillole ci sono frasi di Coco Chanel che sono come un faro, per me e questo blog:

Una donna a 19 anni può essere attraente, a 29 seducente ma solo a 39 può essere irresistibile. E più di 39 anni non dimostrerà mai nessuna donna che una volta nella vita sia stata irresistibile.

Che carattere e che fiuto!

Alcune persone pensano che il lusso sia l’opposto della povertà. Non lo è. È l’opposto della volgarità.

Amo il lusso. Esso non giace nella ricchezza e nel fasto ma nell’assenza della volgarità. La volgarità è la più brutta parola della nostra lingua. Rimango in gioco per combatterla.

Ecco, queste non sono solo lezioni, sono estratti di originalità e saggezza. Tratti di una personalità che non ha solo influenzato in modo assoluto la moda ma anche, direi soprattutto, il costume, la cultura, il senso del glamour. Un sublime glamour cuore&cervello.

Non ricordiamo dunque di lei lo Chanel n.5, il tubino nero, la borsa matelassé, il tweed, il giro di perle, i bijoux, le scarpe bicolore, il tailleur in jersey o i cappelli. Ricordiamo tout court il fascino, suo e delle sue creazioni. Il fascino di una grazia rigorosa, il fascino di un’identità calda e forte. Il fascino dell’essenza oltre ogni bellezza.

Il 10 gennaio ricorre l’anniversario della sua morte (avvenuta nel 1971) ma lei è ancora qui, più viva e mai. E credo che mai, proprio mai, ci lascerà.

Naturalmente apprezzo in modo viscerale la sua opinione sulla volgarità! Possiamo dunque sfoggiare il vero lusso del Mollia Style: la sensibilità.

Grazie, Coco Chanel. Per quella splendida dimensione di autentica femminilità che ci hai insegnato ad amare e indossare. Ti siamo tutte, noi Donne, un po’ debitrici.

 

Appassionatamente
Antonella