Questo argomento mi è stato suggerito da molti discorsi ascoltati qua e là e da una serie di riflessioni e di esperienze accumulate in 54 primavere.

Capita spesso, no, di sentir parlare di “persone giuste” da frequentare?

Ognuno le individua poi variamente, ragiona per questioni di opportunità oppure per istinto sentimentale o, ancora, per ideali e principi.

Io trovo che “le persone giuste” siano quelle positive, costruttive, leali, intellettualmente stimolanti, generose, buone, intelligenti. Mi affascinano quelle molto colte, apprezzo infinitamente quelle allegre e creative, sono felice di interagire con quelle schiette, argute e frizzanti. Su tutto, appunto, prediligo quella nota ottimista, aperta, appassionata, onesta.

Mi piacciono le persone curiose della vita, forti eppure profondamente emotive. Mi piacciono le persone sensibili. Mi piacciono le persone piene di dubbi e di domande ma costantemente in cammino. Mi piacciono le persone fiduciose e altruiste.

Sono queste le persone Mollia Style. Sono queste le “persone giuste” con le quali avere sempre un argomento di conversazione, la voglia di confrontarsi, un motivo per ridere, lo slancio per sperare, la determinazione per lottare. Sono queste le “persone giuste” con le quali è meravigliosa ogni cosa. Sono queste le “persone giuste” che sanno esserci, sempre, con sincerità e autenticità. Sono queste le “persone giuste” che rispetto, stimo, amo.

Perché la vita è bellissima ma non è facile e le “persone giuste” sono quelle che ogni giorno danno una ragione per onorarla. Un po’ mi commuove, questo tema. Mi mette grande tristezza il pensiero che tanti affanni ci arrivino addosso solo perché abbiamo intorno le persone sbagliate con i loro atteggiamenti negativi, insulsi, cattivi o superficiali…

Mi convinco sempre di più che frequentare le “persone giuste” sia un elisir, un privilegio, un enorme dono. Tutto si illumina.

Dopo i 50 anni vale davvero la pena ‘riconoscerle’ e dare loro il posto che meritano, nel nostro cuore, nel nostro tempo, nelle nostre attenzioni.