Tendenze cool? Look morbido e caldo?

L’autunno-inverno 2018/2019 afferma il cappotto, la pelliccia ecologica, l’animalier style: ecco tre cult in un capo solo!

Già l’anno scorso ho lungamente parlato delle eco pellicce. Scelte divertenti, colorate, abbordabili e belle. Le passerelle confermano il trendy e rilanciano anzi con abbondanza di proposte e modelli. Si tratta in effetti di un capospalla versatile, comodo, glamour. Ne troviamo di tutte le lunghezze: dal giubbotto al maxi paltò… Se però amiamo il cappotto -must have assoluto- e vogliamo coniugare i piaceri possiamo appunto sceglierne uno di pelliccia sintetica. Meglio se in stile sauvage!

Tigrato, zebrato o leopardato.

Una scelta molto femminile e sexy che, in eco pelliccia, acquista un tocco in più.

L’impronta felina è sempre di grande impatto. E un cappotto eco animalier si porta benissimo sul nero, sulle tonalità d’autunno, sui jeans, sull’outfit da sera o sul pratico guardaroba da giorno.

Io ho un giaccone di media lunghezza al quale ho applicato un collo di pelo nero che stacca e conferisce all’insieme un tono importante. Poi ho acquistato la versione lunga ad effetto total jungle!

I fashion addict trovano che l’animalier sia il “new black”: tutte le espressioni maculate sono in verità ormai un evergreen. Bellezza intramontabile che si presta a un guardaroba chic, grintoso o allegro.

Moda a parte, a me piace tantissimo!