Giovanilismo?

No, grazie. Noi siamo oltre, siamo altro, siamo la maturità consapevole e gaudente.

Sfrenati e ossessionati dagli ultimi scorci di vita da prendere a morsi?

Macché! Curandosi, a 50 anni abbiamo davanti almeno due decenni di intensità da godere. Quindi…

Quindi basta iniziare a seguire le prime 5 regole d’oro per essere al top!

1° FOCUS SUL PRESENTE: la vita, dopo gli anta, è quanto mai <qui e ora>. È fondamentale dunque imparare a respirare ogni giorno pienamente. Nessun ripiegamento inutile sul malinconico amarcord, nessuna ansia da futuro.

2° RITMO NATURALE: zero frenesia sulle ‘cose da fare’ troppo a lungo rinviate. Sì a farle ma senza una scaletta affannosa. Non c’è da correre c’è da assaporare! Perfetto tirar fuori la passione trascurata, organizzare viaggi, concedersi più tempo per mostre e musei, andare a un concerto, fare serate con gli amici. Tutto senza fretta: il tempo, lo abbiamo imparato, è una risorsa da annusare, sentire, impiegare, apprezzare…non da bruciare.

3° SENTIMENTI IN BELLA VISTA: basta tentennamenti, diffidenze, paure. La personalità ha voglia di esprimersi, il cuore deve battere, gli stati d’animo devono prendersi la loro libertà. È l’età della verità senza rabbia e senza incertezza. È l’età della saggia leggerezza. È l’età del piacere. Conoscere, abbracciare, amare, ridere, condividere sono verbi magnifici dei 50 anni! Sappiamo cosa desideriamo e cosa proprio non sopportiamo e in modo ragionevole e franco possiamo destreggiarci per scegliere il benessere e il ben-essere.

4° CONCESSIONI ALLE FRIVOLEZZE: oh sì. Siamo adulti e abbiamo imparato cosa conta davvero, quali sono i valori importanti, quali principi ci ispirano e quali davvero non fanno parte del nostro dna. Forse ci interessano più gli affetti o gli ideali o la crescita culturale di un mare di vanità più o meno effimere però…però guai a mortificare il guizzo, la voglia, il momento o la cosa frivola che è nelle nostre corde! A 50 anni nessuno può negarci il permesso.

5° IL BON TON PERSONALIZZATO: et voilà, sui 50 anni fioccano i consigli di comportamento, di opportunità, di buon gusto. E noi…li seguiamo con il filtro glamour cuore&cervello. La nostra intelligenza, la nostra umanità, la nostra esperienza sono i veri moderatori del ‘ciò che è giusto e ciò che è sbagliato’ quindi nessuna soffocante griglia di cose da fare e non fare. Alla larga! A 50 anni dobbiamo star bene con noi stessi e con gli altri senza l’angoscia e il limite dei diktat.

Che effetto vi ha fatto leggere queste righe?

Siete carichi? O siete ancora dubbiosi?

Provate. Provate ad alzarvi domani mattina con il proposito di fare la bella vita dei 50 anni. Ai piccoli passi ne seguiranno di grandi, lo so e lo assicuro. La sensazione, magnifica, di andare incontro al giorno con passione forte e chiara è dirompente!